BIOGRAFIA

Origini
Sono nato nel 1955 a Gioia del Colle in provincia di Bari, paese storico di Federico Barbarossa e del grande maestro Falcicchio direttore della famosa Banda di Gioia del Colle conosciuta in tutto il mondo.

I miei genitori di umili origini, ma di forti principi, sono stati per me un vero punto di riferimento. Essi mi hanno trasmesso fra l'altro, i valori del cristianesimo e l'importanza del rispetto per il mio prossimo.

Sin dall'adolescenza, trascorsa tra gli studi musicali classici, sentivo che la mia vita sarebbe stata piena e intensa di esperienze.


Esperienze
A 13 anni, prima tappa a Roma come musicista al Piper . A 16 in aviazione da Sora a Novi Ligure e infine a Dobbiaco.

Dopo l'esperienza militare, giunsi a 21 anni a Verona, da dove iniziai il mio “Tour di Vita” viaggiando dalla Francia alla Russia, dalla Svizzera alla Germania e poi in America settentrionale, Canada, America Latina ed Egitto.

Nel 1997 tornai a Roma, proprio da dove avevo iniziato a 13 anni: era giunto il momento di mettere in atto con determinazione le esperienze del passato per costruire il futuro.


Incontri guida del mondo artistico
Grazie al Maestro pugliese Valerio Tango musicista chitarrista straordinario, è iniziata la mia prima formazione artistica che ha segnato il cammino della mia vita nel mondo dell'arte e nel panorama musicale.

Successivamente, nel 1987 a Verona, ho avuto la fortuna di conoscere il Maestro Enrico De Mori , direttore d'orchestra della Scala di Milano e dell'Arena di Verona oltre alla Soprano Katia Ricciarelli , il regista Gianfranco Parolini, con i quali ho arricchito non solo la mia conoscenza artistico-musicale, ma anche quella cinematografica e organizzativa.


Area formativa, produttiva, creativa e management
Ho studiato grafica, tecnica informatica, comunicazione & marketing e consulenza artistica.

Come imprenditore ho realizzato e diretto due emittenti Radio nel Veneto, (Rete 2000 e Radio City). Ho editato il periodico commerciale “Commercial News” dal 1985 al 1995, pubblicato libri.


Incarichi professionali
Ho svolto li ruolo di direttore artistico per eventi lirici televisivi trasmessi da Canale 5 tra cui ( Eroine Pucciniane), programmi di intrattenimento per Tv Regionali ( Noi per Voi, Tocco Latino…).

Ho realizzato rassegne musicali e cinematografiche, con la partecipazione di artististi noti del panorama nazionale ed internazionale fra i quali: Wacty, Lee Brawon, Paolo Conte, Biagio Antonacci, Patty Pravo, Andrea Mingardi, Stadio, Massimo Ranieri, Gianni Morandi, Edoardo Bennato, Teresa De Sio, Neri per Caso, Ragazzi Italiani ed Enrico Ruggeri.

Ho ideato Format Tv, progetti culturali e concorsi nazionali.


Impegno nel sociale
Nel 1987 a Verona, insieme con alcuni amici ho fondato “l'Associazione Ricreativa Giovani Organizzati” che aveva lo scopo di essere un punto di riferimento per il territorio.

L'impegno costante a supporto della comunità mi ha consentito di conoscere il potenziale che è presente in ognuno di noi che, se volto nella giusta direzione, genera aiuto, assistenza, comprensione, formazione, consulenza, amicizia, affetto, soprattutto il rispetto delle regole e delle persone.

Contemporaneamente ho realizzato serate e incontri di calcio per la raccolta fondi per Associazioni varie tra le quali: Abeo, Associazione amici dei Bimbi, Croce Verde, Croce Bianca, Unicef.

Attualmente sono presidente dell'Art's Planet, l'Associazione Culturale al servizio del mondo dell'Arte, e dal 2006 ho ideato e organizzato per il Monopolio di Stato, la Lotteria Nazionale “Per la Pace e della Buona Azione” che ha lo scopo di aiutare il mondo del no-profit.


Perché la politica?
Ascoltando i pareri e le preoccupazioni di persone di ogni estrazione sociale, ho sentito la necessità di volgere la mia esperienza e le mie energie per cercare di aiutare a porre rimedio al senso di degrado e di lassismo che sembra permeare la nostra società dando il mio contributo costruttivo. Mi rendo conto che è difficile orientarsi in un mondo che cambia così rapidamente, dove crollano le ideologie, i valori si disperdono e sempre più confusi dalla globalizzazione e dalla immigrazione.

Il mio concetto del politico è quello di portare le problematiche di coloro che devono affrontare le difficoltà quotidiane ascoltandone i suggerimenti e le proposte nelle aule istituzionali attraverso la propria voce e soprattutto mediante la propria presenza,.

Dopo che è stato eletto, a mio parere, il politico deve far tesoro delle proprie esperienze, conservare la sensibilità, abilità e capacità di intuire i bisogni effettivi del cittadino il cui desiderio è di avere un futuro sereno in una Nazione dove è titolare non solo di doveri, ma anche e, soprattutto di diritti.

Dai miei contatti giornalieri sento che il cittadino è disposto a pagare le tasse purchè non ne sia bersagliato e purchè queste siano eque e ne venga garantita la ridistribuzione trasparente in termini di Sanità e Assistenza, Istruzione e Cultura, Sicurezza, Formazione e Servizi.

Il cittadino ha bisogno di regole chiare e comprensibili e per poterle seguire, deve avere la certezza che saranno fatte rispettare da tutti senza privilegio alcuno.

Non è più tempo di incertezze. E’ Ora che ci uniamo dopo essere stati divisi da falsi idealismi e travolti da una storia che non ci appartiene. Oggi dobbiamo dare vita alle idee e alle passioni.

A tutti chiedo l’impegno e la partecipazione a costruire una nuova stagione politica e una nuova pagina di storia, fatta di speranza, di pace, e di prosperità.

Nel perseguire i miei ideali e far fronte ai miei impegni, sono sempre stato sostenuto dalla mia famiglia, da mia moglie Lucia e da mia figlia Rossella.